Coronavirus, aumentano i casi in Sicilia e adesso arriva l’esercito

Aumentano i casi in Sicilia e il Presidente della Regione, Nello Musumeci, chiede l’intervento dell’esercito. Ed infatti, come ha assicurato il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, i militari pattuglieranno le strade cittadine ed i punti d’arrivo dei passeggeri che provengono da fuori l’isola. Il presidente Musumeci lo aveva chiesto più volte, formalizzando la richiesta con una lettera al ministro dell’Interno considerata la “perdurante diffusa inosservanza delle norme di prevenzione della diffusione del Covid-19”.
Questi i casi di Coronavirus riscontrati nelle varie province dell’Isola, aggiornati alle ore 12 di giovedì 19 marzo, così come segnalati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
In totale sono 340 i casi positivi registrati dall’inizio, di cui 179 ricoverati (36 in terapia intensiva), 142 in isolamento domiciliare, quindici guariti e quattro deceduti. Questa la divisione nelle varie province: Agrigento, 27; Caltanissetta, 12; Catania, 151; Enna, 21; Messina, 16; Palermo, 52; Ragusa, 7; Siracusa, 33; Trapani, 21.
Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800.45.87.87.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *