Coronavirus, anche a Catania un minuto di silenzio per commemorare le vittime

Con una breve cerimonia davanti al Municipio con le bandiere a mezz’asta, in piazza Duomo, anche la Città di Catania ha ricordato le vittime del coronavirus e onorato il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.
Il sindaco Salvo Pogliese, con la fascia tricolore davanti Palazzo degli Elefanti, e il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Anci, Enzo Bianco, hanno osservato un minuto di raccoglimento, sulle note del “Silenzio” suonate dal trombettiere Giovanni Falletta, in segno di lutto per tutte le vittime e di solidarietà per le comunità nazionali, a cominciare da quella di Bergamo, che stanno pagando il prezzo più alto.
All’iniziativa hanno partecipato anche il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, il vicepresidente Lanfranco Zappalà, i capigruppo Giovanni Petralia e Emanuele Nasca, i consiglieri Andrea Barresi, gli assessori Enrico Trantino e Alessandro Porto; presenti anche il capo di gabinetto del sindaco Giuseppe Ferraro e il comandante della Polizia Municipale Stefano Sorbino.
Infine, i presenti hanno reso omaggio allo schieramento delle ambulanze del 118 e dei volontari che hanno salutato col suono delle sirene il momento commemorativo.

Ha dichiarato Enzo Bianco: “In tutta l’Italia. Dal Nord al Sud. Nelle grandi città e nei piccoli centri. Senza differenza di colore politico, nei momenti difficili bisogna unire le forze. Oggi tutti insieme abbiamo ricordato le vittime del Coronavirus. Abbiamo ringraziato chi si adopera per aiutare gli altri. Commozione ma anche grande speranza.”

Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, ha osservato un minuto di raccoglimento nella Cappella di Palazzo Orleans, insieme al segretario generale della Regione e ai più stretti collaboratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *