Per Pasqua e Pasquetta ai siciliani assolutamente vietato qualsiasi spostamento

“In momenti così difficili, nei quali è richiesto l’impegno e la partecipazione responsabile di ciascuno, colgo l’occasione per rivolgere ai cittadini i più sinceri auguri per l’ormai prossima Pasqua. È una festa che, quest’anno, deve essere trascorsa a casa continuando ad osservare le disposizioni governative per la prevenzione della diffusione del Covid-19 ed evitando di vanificare gli sforzi e i sacrifici fin qui compiuti”. Lo ha dichiarato il prefetto di Catania preannunciando un più severo e capillare controllo su tutte le arterie stradali della provincia. Controlli che, ovviamente, sono estesi su tutto il territorio siciliani in ottemperanza dei decreti governativi contenenti le norme per il contenimento del contagio Covid-19.
I controlli saranno effettuati tramite pattuglie e posti di controllo interforze composte da Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Corpi locali di Polizia Municipale. La Polizia Stradale, inoltre, effettuerà controlli capillari lungo le autostrade e le aree di servizio. Un’attenzione particolare mirata ad evitare un possibile esodo verso le seconde case ed i luoghi della classica “scampagnata”. Le Forze dell’ordine riceveranno supporto dall’Esercito. Nelle zone limitrofe alle aree marittime saranno operativi anche gli uomini della Capitaneria di Porto. Saranno impiegati mezzi aerei e navali con lo specifico compito di verificare uscite e entrate dal territorio del Comune di Catania.
“Pasqua, il 25 aprile e il primo maggio sono tre momenti in cui il possibile allentamento della tensione potrebbe comportare il venire meno delle misure di contenimento sociale e non possiamo permettercelo” lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, annunciando all’Assemblea regionale siciliana nuove misure tra le quali la chiusura totale di tutti gli esercizi per Pasqua e Pasquetta (escluse le farmacie di turno e le edicole, queste però rimarranno aperte solo domenica mattina) ed anche il blocco delle consegne a domicilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *