Messina, riapre il Museo regionale

Da mercoledì 1 luglio, il MuMe, Museo regionale interdisciplinare di Messina, riaprirà i cancelli al pubblico dopo la lunga chiusura determinata dall’emergenza Covid. Torna nuovamente visitabile l’importante collezione che include opere di Antonello da Messina e Michelangelo Merisi da Caravaggio, solo per citare le più prestigiose.
La riapertura al pubblico è segnata anche dall’avvio di un insieme di attività che rafforzano l’importanza e la centralità del Museo e della politica territoriale dei Beni culturali nella città e, per estensione, nell’Isola. Non si tratterà di una semplice riapertura dei cancelli, infatti, ma dell’avvio di una stagione di attività ed eventi che fino alla fine di agosto interesseranno sia le sale espositive che gli spazi esterni del complesso museale.
La visita del Museo – con ingresso a pagamento (8 euro intero e 4 ridotto) sarà possibile dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 15 e dalle 16 alle 21. Domenica dalle 16 alle 21 con possibilità straordinaria di prenotazione anche in prolungamento.
Per consentire il rispetto delle prescrizioni previste dal contenimento dell’emergenza Covid ed evitare assembramenti, Dalla prossima settimana sarà possibile effettuare la prenotazione on-line attraverso l’App Youline, al sito https://youline.eu/laculturariparte.html.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *